Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.
11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.

11 Febbraio, Madonna di Lourdes: LA GRANDE RINUNCIA.

Roma, 11.2.2013.

Benedetto XVI - Lascio per il bene della Chiesa.

Credo che ognuno di noi sia rimasto sorpreso e stupito dalla notizia delle prossime dimissioni di Benedetto XVI. Nei nostri ricordi anche più lontani mai avremmo messo in conto la possibilità di un Papa che lasciasse il soglio pontificio anzitempo.

Anche nel recente ricordo della malattia e delle sofferenze di Giovanni Paolo II°, sulla croce fino alla morte, ci eravamo abituati a ritenere impensabile le dimissioni di un Papa.

Abbiamo dovuto scandagliare il passato per trovare nel lontano 13 dicembre 1294 analoghe dimissioni dell’allora papa Celestino V°, dimissioni libere e spontanee, ma probabilmente forzate da condizioni esterne.

Lo stupore che ci ha colto ci ha anche permesso di apprezzare in questa volontà di “uscire di scena”, la straordinaria figura di questo Papa che responsabilmente e in piena umiltà cristiana, si dichiara umanamente incapace di sostenere il peso del proprio pontificato.

Ovviamente qualcuno potrà aver pensato ad una uscita “per rinuncia” che equivarrebbe ad un atto di debolezza o quanto meno di fragilità morale ed intellettuale.

Io penso serenamente ed oggettivamente che negli otto anni di pontificato, Benedetto XVI° si sia mosso con un rigore, una coerenza, una profondità morale, una determinazione che mal si addicono a termini quali fragilità, timore, rinuncia e quant’altro.

Mi pare invece che questa decisione, credo molto sofferta, debba essere interpretata come un alto e forte messaggio lanciato come un sasso all’interno della Chiesa per riacquistare memoria di una responsabilità cristiana spesso perduta anche in ciascuno di noi.

Da questa vicenda che sicuramente segnerà un punto fermo nella storia della Chiesa, nasce un invito pressante di preghiera perché lo Spirito Santo ci possa accompagnare per una conversione profonda, origine di una nuova rinascita.

Alessandro Crespi

 

_______________________________________________________________________________________________________________

 

Tag(s) : #FP al gusto dei giorni - Daily

Condividi post

Repost 0